Dai, leggiamo!

Posts Taggati ‘amicizia’

L’ultimo gladiatore di Pompei

79 D.C.: L’ERUZIONE DEL VESUVIO
Seguendo con il fiato sospeso le avventure di due ragazzini, Tito e Lucilla, entriamo nella vita quotidiana dell’antica Pompei: dentro le case, a scuola, per strada, nelle botteghe. Scopriamo cosa accadde per davvero in quei terribili giorni in cui il Vesuvio allungò la sua lingua di fuoco sulla città. Conosciamo i sentimenti, le gioie, i sogni, la paura e l’orrore che gli abitanti hanno vissuto circa duemila anni fa. 
Un racconto in cui la Storia, quella vera, si mescola alle emozioni forti, fino a sembrare di essere anche noi lì, insieme ai pompeiani, per fuggire via da un improvviso inferno incandescente.

PER PARLARE DI

Avventura
Amicizia
Memoria Storica

CLASSI DI RIFERIMENTO

Classi 4°-5° Scuola Primaria. Progetto didattico – L’ULTIMO GLADIATORE DI POMPEI – PRIMARIA
1 Scuola Secondaria di I grado. Progetto didattico – L’ULTIMO GLADIATORE DI POMPEI – SECONDARIA

 

Quelli che credono ai sogni

Chi sono i protagonisti di questo racconto? Ragazzini distratti come passeri ma tenaci come formiche, silenzioso quanto basta per ascoltare il vento ma chiacchieroni e pieni di risate. Ragazzini sognatori, veri eroi del nostro tempo. Loredana Frescura, autrice del racconto, ci ha raccontato come è nato questo libro, scoprilo leggendo l’intervista!

PER PARLARE DI:

  • Amicizia
  • Coraggio
  • Fiducia in se stessi
  • Educazione affettiva
  • Bullismo

CLASSI DI RIFERIMENTO:

Bambini di classe 4°-5°

–> Leggi l’intervista all’autrice e guarda il video promo!

 

Il mio amico Scarabò

Nicholas è un bambino con tanta fantasia e pochi amici. Trascorre le giornate nella sua cameretta a disegnare. Timido e insicuro, è preso di mira dal bullo Paolino e dalla sua banda. In più, ha anche paura della notte. Ecco perchè una sera, da un foglietto in cui aveva disegnato uno scarabocchio, prende vita Scarabò, personaggio divertente e stravagante, che diventa il suo amico immaginario. Con il suo aiuto Nicholas riuscirà a ritrovare fiducia in se stesso e il coraggio di mettersi in gioco.

PER PARLARE DI:

  • Bullismo
  • Fiducia
  • Amicizia
  • Sogni
  • Coraggio

CLASSI DI RIFERIMENTO:

Bambini di 2°-3°.

 

Quali sono i colori primari e quali i secondari?

Attraverso le disavventure di una strega bislacca alle prese con il suo gatto/folletto un po’ dispettoso, i bambini verranno accompagnati e guidati nel magico mondo dei colori. La protagonista della storia, Iride, è un’apprendista Strega Comanda Colore e tra i suoi compiti c’è quello di far comparire in cielo l’arcobaleno dopo il temporale. Il suo gatto folletto però, per paura che l’arcobaleno indichi dove ha nascosto il suo tesoro glielo nasconde. Riuscirà Iride a trovare l’arcobaleno nascosto? E come farà a tener fede al suo impegno se ha a disposizione solo tre colori?

PER PARLARE DI:

  • Colori primari e secondari
  • Amicizia
  • Fantasia

CLASSI DI RIFERIMENTO

Bambini di classe 1°-2°

Telefonino, non friggermi la zucca!

Mentre dieci scienziati di livello mondiale conducono grossi esperimenti per attestare la pericolosità e i danni alla salute causati da un uso esagerato dei telefonini, i genitori del piccolo Ernesto, ignari del pericolo, gli regalano… proprio un telefonino nuovo di ultima generazione! E lui, felicissimo, lo usa talmente tanto che le orecchie gli vibrano, gli diventano rosse, enormi, simili a due parabole… e un soffio di vento lo porta via dalla finestra. Atterra in un paese stranissimo, popolato solo da bambini con le orecchie giganti che, come lui, hanno fatto troppo uso del telefonino. Lo attendono emozioni, avventure e incontri di tutti i tipi.

PER PARLARE DI:

  • Nuove tecnologie
  • Gioco
  • Amicizia

CLASSI DI RIFERIMENTO:
Bambini di classe 3° – 4° – 5°.

 

Via Roma 73

Speranza, Faris e Rafik sono tre bambini di nazionalità diverse con storie avventurose alle spalle. Non si conoscevano prima di andare ad abitare nel condominio di Via Roma 73, un edificio poco curato e sporco. In questo posto sembra difficile cominciare una vita diversa. Proprio qui, invece, tra panni stesi ad asciugare e rifiuti abbandonati, tra partite di calcio e compiti da finire, i tre bambini diventano amici e scoprono che la vita può riservare delle sorprese davvero inaspettate.

PER PARLARE DI:

  • Multiculturalismo
  • Immigrazione
  • Integrazione

CLASSE DI RIFERIMENTO:

Bambini di classi 3°-4°- 5°. 

Contattateci

Hai delle domande? Vuoi inviarci dei suggerimenti o un tuo progetto?
Inviaci un'e-mail o un messaggio sui nostri account social.

Visita i nostri siti

Raffaello Ragazzi Il Mulino a Vento