fbpx

LO STENDINO DEI CALZINI SPAIATI

Referente: Valeria Vologni

Scuola: Scuola dell'Infanzia "G. Pascoli", IC Stadio-B.go Milano, Verona – verona
Classe: Sezione eterogenea

Descrizione:

In occasione della Giornata dei Calzini Spaiati,  i bambini sono stati invitati a venire a scuola con i calzini scompagnati. Abbiamo avuto modo di vedere così quanto è bella la diversità se vissuta come unicità. Dopo aver conversato con i bambini, abbiamo realizzato i nostri calzini colorati e li abbiamo appesi ad uno stendino. Da qui è nato il nostro racconto “Lo stendino dei calzini spaiati”, inventato dai bambini che hanno successivamente disegnato le illustrazioni.

LO STENDINO DEI CALZINI SPAIATI a cura dei bambini e delle bambine della Sezione Gialla- Scuola dell'Infanzia "G.Pascoli"
C'era una volta, molto tempo fa, una foresta chiamata “Foresta Scintillante” per via di uno Stendino Magico con appese tante calze spaiate di tutti i colori, fra loro diverse e tutte colorate. Le calze facevano tanta luce e ricordavano alle persone di tutto il mondo che ognuno di noi e’ bello nelle propria diversita’.
Una notte però arrivò un mostro malvagio, il Mostro Centobocche: “Calzine spaiate!”- urlò correndo verso lo stendino- “Vi ruberò per nascondervi nella Caverna Buia! Nessuno potrà trovarvi e il mondo sarà solo di un unico colore! Ah Ah Ah!”. Prese le calzine, le infilò in un sacco e scappò via. Una calza però riusci a scappare e a nascondersi in alto su un albero.
Da lontano arrivo’ un Cavaliere buono e gentile, che passando per la foresta, senti’ piangere la calzina rimasta sola e impaurita. Decise di aiutarla arrampicarsi sull’albero e facendola scendere. “Cosa è successo? E dov'è l'altra calza uguale a te?” chiese il Cavaliere. La calzina rispose: “Io sono una Calzina Spaiata. Il mio compito è ricordare al mondo che siamo tutti unici e speciali. Il Mostro Centobocche ha rubato le altre calze dallo Stendino Magico e le ha nascoste nella Caverna Buia.” “Non c'è tempo da perdere!” disse il Cavaliere. Prese la Calzina spaiata e partirono veloci.
Camminando nella foresta riuscirono a trovare la Caverna Buia seguendo la luce delle calze spaiate. In un momento, sfruttando un attimo di distrazione del Mostro Centobocche, il Cavaliere riuscì ad aprire il sacco: “Presto, scappate calzine!” disse il Cavaliere, e quando tutte le calze furono al sicuro, chiuse la caverna con un grosso masso. Il Mostro capì di essere in trappola, chiuso per sempre nella Caverna Buia.
Il Cavaliere riportò le calze sullo Stendino Magico che subito riprese a brillare. Tutti gli abitanti della Foresta fecero una grande festa per ringraziare il Cavaliere e la coraggiosa Calzina Spaiata. Da quel giorno, ogni anno, in Febbraio, si festeggia la Giornata dei Calzini Spaiati.
"Ogni persona è un essere unico e di fatto, preso per se stesso, la più grande opera d'arte di tutti i tempi!" T. Bernhard

Votazioni chiuse!

Copyright © Raffaello Libri S.p.A. | P. IVA 01479570424 | Dati Societari | Privacy Policy | Cookie Policy