fbpx

Lina e Ciccio

Referente: Giovanna Cacciola

Scuola: Monumento ai Caduti – pavia
Classe: 4 anni

Descrizione:

“Lina e Ciccio” è una storia realizzata con una classe omogenea di bambini di quattro anni. La nostra sezione ha grandi vetrate e, durante una mattinata ventosa di autunno, il giardino della scuola era coperto di foglie di colori e forme diverse che svolazzavano da ogni parte. I bambini incuriositi e divertiti hanno iniziato a fantasticare…. e così è nato lo spunto per la nostra storia.

Il racconto narra dell’amicizia tra una fogliolina ed un grazioso riccio che tra mille avventure ci fanno comprendere che i veri amici si aiutano sempre.

Copertina
Nel bosco magico viveva Ciccio il riccio. la sua tana era ai piedi dell'albero più alto di tutto il bosco e proprio lì su di un ramo c'era Lina la fogliolina. Ciccio e Lina erano ottimi amici!
Nati lo stesso giorno nella lontana primavera. Avevano giocato insieme per tutta l'estate: Lina lasciava scivolare gocce di rugiada dalle sue punte e Ciccio doveva schivarle,,, era molto divertente!! Ciccio cantava sempre a Lina grandi serenate e proprio grazie a quelle note gentili la fogliolina diventò di un verde brillante!!
Una mattina tutto il bosco si svegliò con un annuncio da parte di Cipino: "Attenzione, Attenzione!! - urlava l'uccellino - preparate le provviste e tutto ciò che serve... l'autunno sta arrivando !" Tutti gli animali iniziarono ad organizzare tane di ogni specie, provviste di svariate qualità. Anche Ciccio correva da ogni parte in cerca di cibo.
"Ciccio, Ciccio!" urlava Lina "dimmi amica mia" le rispose Ciccio. "Sono triste!" piagnucolò Lina "La mia mamma albero mi ha detto che presto dovrò staccarmi da lei.... vedi le mie punte? stanno iniziando a cambiare colore!". "Non ti preoccupare amica mia... ti prometto che appena cadrai dal tuo ramo io ti porterò nella mia tana! Funziona così tra amici... ci si deve aiutare sempre nel momento del bisogno !" le rispose Ciccio tutto fiero.
"Ti voglio tanto bene Ciccio" disse Lina, "ora sono più tranquilla... so che ci sarai tu ad aspettarmi!"
I giorni passarono... i primi venti fecero ballare Lina sul suo ramo... ormai era tutta gialla. Ciccio aveva terminato la sua tana e raccolto grande quantità di cibo e si era costruito un comodo lettino. Tutto era pronto... e l'autunno arrivò. Il sole lasciò il posto alle nuvole cariche di pioggia, sempre più spesso il vento giocava a far volare le foglie e.... OPLA'! Fiuuuuuuuu.... Lina si staccò dal suo ramo e leggera iniziò a volteggiare nel cielo grigio. "Ciccio è bellissimooooo! Voloooooo!" Ciccio la guardava con il naso all'insù seguendo ogni suo movimento, pronto ad accoglierla tra le sue zampette.
"Ti ho presa amica amia... eccoti finalmente!" i due amici si abbracciarono forte forte. "Grazie Ciccio per avermi consolata nei miei giorni tristi... ho deciso di aiutarti in questo autunno!" disse decisa Lina
"E come???" chiese stupito Ciccio. "Sarò la porta della tua tana! La chiuderò con tutte le mie punte così starai al calduccio per tutti questi mesi!" disse orgogliosa Lina. "Grazie Lina, questo è il più bel regalo che tu potessi farmi... così staremo insieme per sempre!" Detto fatto... Ciccio si sistemò nella sua tana calda e Lina la sigillò con tutta la sua forza... addormentandosi felici... perché si sa che i VERI AMICI CI SI AIUTANO SEMPRE!

Votazioni chiuse!

Copyright © Raffaello Libri S.p.A. | P. IVA 01479570424 | Dati Societari | Privacy Policy | Cookie Policy