fbpx

LA FATA MILÚ E LO SPECCHIO MAGICO

Referente: Grazia Casablanca

Scuola: IC1 TAORMINA - Plesso di Mazzeo - Prov. di Messina – messina
Classe: Sezione eterogenea

Descrizione:

“Le fiabe non sono solo belle da leggere e da ascoltare…ma anche da inventare”

Durante l’anno scolastico ai nostri bambini viene spesso offerta l’opportunità di ascoltare, raccontare e drammatizzare favole e racconti, conoscendone così struttura e caratteristiche comuni.

Grazie a questa esperienza i bambini hanno dato libero sfogo alla loro fantasia ed alla loro inventiva ideando e realizzando la storia: “La fata Milù e lo specchio magico”.

L’avvio della storia ha previsto un sorteggio tra: 

  • protagonisti: fata, principe, regina, bambino, cane, mamma;
  • antagonisti: fantasma, specchio magico, strega, lupo, mostro;
  • oggetti: scopa, porta, bacchetta, valigia, spada;
  • luoghi: bosco, castello, casa, grotta, paese.

I personaggi sono stati scelti dai bambini nel corso di una conversazione guidata.

Durante l’estrazione i bambini hanno cominciato a dare senso ad una storia, impegnandosi a rappresentarla nelle varie sequenze attraverso l’immaginazione, la fantasia e la creatività.

 

C'era una volta un paesino circondato da un fitto bosco; li vicino si ergeva maestoso un grande castello in cui viveva una bellissima fata che si chiamava Milù.
La fata Milù era disperata perchè sentiva spesso rumori strani. Un giorno, stanca, si mise a girare tutto il castello e dietro la porta vide un fantasma. Spaventata prese la sua bacchetta magica e lo fece diventare suo amico.
Diventati subito amici uscirono a fare una passeggiata, ma lungo la strada videro uno strano specchio. Si avvicinarono e si accorsero che potevano entrarvi dentro. Con enorme stupore videro che all'interno vi era un bambino prigioniero che piangeva e decisero di liberarlo.
Presa una scopa magica che si trovava li, per caso, liberarono il bambino e tutti e tre uscirono dallo specchio.
Appena fuori si salutarono e il bambino restò solo nel bosco.
Scese la sera e il bambino iniziò ad avere paura, ma per fortuna incontrò la sua cagnolina Zelda che lo accompagnò a casa dalla mamma.
Il giorno dopo, il bambino, la mamma e la cagnolina Zelda andarono al castello per ringraziare la fata Milù. Quando entrarono si stupirono nel rivedere lo specchio magico che, nel frattempo, era diventato buono. Allora insieme organizzarono una grande festa e...Vissero tutti felici e contenti.

Votazioni chiuse!

Copyright © Raffaello Libri S.p.A. | P. IVA 01479570424 | Dati Societari | Privacy Policy | Cookie Policy