fbpx

IL PASSEROTTO E CARLOTTA

Referente: Maria Gregorace

Scuola: Istituto comprensivo Catanzaro nord-est Manzoni – catanzaro
Classe: Sezione eterogenea

Descrizione:

Questa è una storia nata in modo spontaneo .Tutto inizia quando una bambina ,entrando a scuola ,corre a raccontarmi di aver trovato in giardino un piccolo passerotto spaventato e infreddolito ,dopo un brutto temporale e con l’aiuto della mamma l’ aveva sistemato in uno scatolo.

Ogni giorno, in classe, chiedevamo notizie del piccolo passerotto, dopo una settimana circa il piccolo uccellino è morto, e la bimba era tanto triste . A quel punto ho chiesto alla bimba cosa avrebbe voluto per il piccolo passerotto ,tra una chiacchiera e l’altra vista la spontaneità e l’interesse di tutti i bambini è nata l’idea di partecipare al concorso scrivendo  questa piccola storia.  Il nome della protagonista è un nome di fantasia, le vignette sono state disegnate da me ed i bambini hanno completato ,colorando con grande entusiasmo.

Al termine ho proposto la storia attraverso il nostro kamishibai ,i bambini erano entusiasti del lavoro e della storia creata .

 

 

Un giorno, al termine di un brutto temporale, Karlotta si mette alla finestra, per guardare uno splendido arcobaleno, che si era formato in fondo al giardiano, ad un tratto sente un cinquettio disperato.
Cosi, incuriosita, esce in giardino, e proprio sotto al grande pino, vede un piccolo passerotto spaventato e infreddolito, lo prende tra le sue mani e lo porta in casa.
Karlotta mette il piccolo passerotto in una scatola e se ne prende cura per tanti giorni. Gli dà da mangiare, da bere e lo tiene al calduccio.
Quando il piccolo passerotto si riprende , Karlotta inizia ad essere pensierosa e triste, perchè sà che a breve dovrà lasciarlo volare. Infatti, un giorno, con gli occhi pieni di lacrime, prende la scatola , và in giardino e dice al piccolo passero: "ora sei guarito, và, vola libero in cielo" .
Il passero apre le ali e spicca in un volo libero, mentre Karlotta lo guarda svolazzare con gli occhi pieni di lacrime perchè certa che non lo rivedrà mai piu'.
Il giorno successivo, Karlotta triste e nostalgica si mette dietro alla finestra e all'improvviso, come per magia, vede il piccolo passero arrivare .
Da quel giorno , Karlotta, mette dei semini sul davanzale e il piccolo va a beccare. Karlotta è molto felice perchè il suo piccolo amico non l' ha dimenticata.

Votazioni chiuse!

Copyright © Raffaello Libri S.p.A. | P. IVA 01479570424 | Dati Societari | Privacy Policy | Cookie Policy