Dai, leggiamo!

Quali sono i colori primari e quali i secondari?

Attraverso le disavventure di una strega bislacca alle prese con il suo gatto/folletto un po’ dispettoso, i bambini verranno accompagnati e guidati nel magico mondo dei colori. La protagonista della storia, Iride, è un’apprendista Strega Comanda Colore e tra i suoi compiti c’è quello di far comparire in cielo l’arcobaleno dopo il temporale. Il suo gatto folletto però, per paura che l’arcobaleno indichi dove ha nascosto il suo tesoro glielo nasconde. Riuscirà Iride a trovare l’arcobaleno nascosto? E come farà a tener fede al suo impegno se ha a disposizione solo tre colori?

PER PARLARE DI:

  • Colori primari e secondari
  • Amicizia
  • Fantasia

CLASSI DI RIFERIMENTO

Bambini di classe 1°-2°

Per ridere dei piccoli e grandi complessi

Giò è un ragazzino dai piedi esageratamente lunghi e per questo motivo viene da sempre preso in giro dai suoi compagni. Ad un certo punto decide di ribellarsi e abbandona i banchi di scuola… In un susseguirsi di divertenti trovate ed equivoci, litigi e rappacificazioni, travestimenti e burle, tutto il paese viene coinvolto e indotto ad avere un atteggiamento più comprensivo verso il disagio di Giò. Un racconto fantastico, che invita a un’apertura maggiore verso ogni problema di diversità o emarginazione.

PER PARLARE DI

  • Importanza del gruppo
  • Accoglienza
  • Autostima

CLASSI DI RIFERIMENTO:

Bambini a partire dai 7 anni.

 

Nutrire bene il corpo fa volare le idee!

“Bene Giulio, tu dovrai approfondire l’importanza dell’alimentazione per il benessere del corpo umano!” esclama una mattina la maestra. L’alimentazione? Proprio a lui? Giulio odia sentir parlare di quello che si deve o non si deve mangiare! Odia la verdura, la frutta e tutte le cose considerate “cibo genuino”. Ama la cioccolata, le torte piene di crema, le caramelle, il gelato, le patatine fritte, la cocacola… non vuole parlare di sana alimentazione! E se poi a tutto ciò si aggiunge il fatto che la ricerca deve farla con Ji, una coetanea cinese, e il misterioso nonno Chan… la faccenda si complica davvero!

PER PARLARE DI:

  • Alimentazione
  • Crescita
  • Benessere
  • Affetto

CLASSI DI RIFERIMENTO:

Bambini a partire dai 9 anni.

Divertirsi giocando con le parole

A, B, C… ogni lettera una filastrocca, ogni filastrocca un mondo da scoprire. Una raccolta di filastrocche deliziose, ironiche e leggere… ognuna su una lettera dell’alfabeto. Dalla leggerezza di questi versi e di queste rime zampilla una realtà giocata con sguardo scanzonato e sognante, che dà vita a un “dizionario fantastico di cose ordinarie”.

PER PARLARE DI:

  • Alfabeto
  • Filastrocche
  • Quotidianità

CLASSE DI RIFERIMENTO
Bambini di classe 1° e 2°.

COME LAVORARE SUL TESTO
Il carattere allegro e vivace delle filastrocche permette di creare in classe un’atmosfera divertente.
Si potranno leggere e rileggere le filastrocche, ritmarle battendo le mani, smontarle e rimontarle.
Nello stesso tempo si guideranno i bambini ad educare “lo sguardo” e a vedere un po’ più in là, oltre la facciata e l’apparenza e percepire gli altri come persone “complesse”.

Una storia di paura, da ridere!

I fantasmi non esistono, però… in un castello bianco bianco succedono fatti strani. La vita tranquilla dei signori Grissinis, della zia Cornelia, della cuoca Teresa, del gatto Ovidio, del ragno Gianni sarà messa a dura prova e il castello bianco bianco diventerà rosso rosso.

PER PARLARE DI:

  • Avventura;
  • Fantasia;
  • Divertimento.

CLASSE DI RIFERIMENTO:

Bambini di classe 1°.

COME LAVORARE SUL TESTO:

Le schede offrono una serie di semplici attività manuali da svolgere in classe con i bambini, per realizzare decorazioni e divertirsi insieme.

 

Attenti: chi inquina, paga!

Splende il sole su Rocca Marina, ma qualcosa di stranamente luccicante galleggia tra gli scogli. Cosa sarà successo? Nonno Avventura, il vecchio pescatore, ha un‘idea, ma per scoprire la verità ha bisogno dei suoi fedeli amici: Roby, Sandy, Mirko e Pacio. I quattro ragazzi si improvvisano investigatori coraggiosi e incuranti del pericolo aiutano Nonno Avventura. Riusciranno insieme a scoprire il colpevole e a salvare il mare dal pericolo di inquinamento?

PER PARLARE DI:

  • I pericoli dell’inquinamento.
  • La salvaguardia dell’ambiente marino.
  • L’impegno dei giovani a difesa delle proprie idee.

CLASSE DI RIFERIMENTO:

Bambini di classe 4° e 5°.

COME LAVORARE SUL TESTO:

Possibili percorsi di sviluppo
Il racconto, dedicato al tema dell’ecologia e della difesa dell’ambiente, offre numerosi spunti operativi per coinvolgere la classe in attività di ricerca e esperienza diretta:

  • il rispetto delle regole e la tutela ambientale (nozioni fondamentali dell’insegnamento di Cittadinanza e Costituzione);
  • la presa di coscienza delle proprie responsabilità;
  • l’intraprendenza e l’abilità di analisi tipiche del lavoro di inchiesta giornalistica;
  • il valore della collaborazione e la solidarietà nel gruppo, guidato e incoraggiato dalla figura esperta di un adulto.

Contattateci

Hai delle domande? Vuoi inviarci dei suggerimenti o un tuo progetto?
Inviaci un'e-mail o un messaggio sui nostri account social.

Visita i nostri siti

Raffaello Ragazzi Il Mulino a Vento