Dai, leggiamo!

In arrivo “I ragazzi Montessori”… stay tuned!

 

Ci siamo quasi… ecco in anteprima la copertina, realizzata da Paolo D’Altan, del nuovo romanzo a firma di Teresa Porcella I ragazzi Montessori. 

Un nuovo e appassionante giallo alla scoperta di una delle donne più influenti del XX secolo, Maria Montessori. Pedagogista, scienziata, educatrice, la Montessori ha rivoluzionato il pensiero circa le regole di educazione, con l’introduzione del Metodo Montessoriano, adottato e apprezzato in maniera sempre crescente in Italia e nel Mondo, dove la rete delle Scuole Montessoriane conta più di 20000 adesioni.

I ragazzi Montessori racconta, con una scrittura avvincente e appassionata, i punti cardine del metodo pedagogico attraverso le avventure di due fratelli che si ritrovano a trascorrere un periodo di residenza in una farm montessoriana; tra personaggi misteriosi e affascinanti e momenti che tolgono il respiro, i ragazzi sono catturati e trasportati in un mondo pieno di sorprese e colpi di scena.

Un’altra storia da non perdere, che va ad impreziosire la collana I Geniali, pensata per far rivivere le vicende dei grandi del passato ai ragazzi che si avvicinano alle loro storie. Continuate a seguirci, le sorprese non finiscono qui!

Le novità de Il Mulino a Vento per la Scuola Primaria!

Sono arrivate le novità 2017 per la Scuola Primaria de Il Mulino a Vento! Storie per stimolare la curiosità, riflettere, conoscere e approfondire; cliccando su ogni titolo avrete la possibilità di sfogliare un’anteprima dei testi. Scopriamoli uno per uno:

STREGA COMANDA COLORI, di David Conati ed Elisa Cordioli, Serie Gialla

Iride è una strega comanda colori, con il delicatissimo incarico di stendere in cielo l’arcobaleno dopo i temporali. Ma se un folletto dispettoso si mette di mezzo? Un delizioso racconto, ricco di magia e di divertimento, per capire quali sono i colori primari e come si formano i colori secondari. – Consigliato per le classi 1°-2°

 

IL MIO AMICO SCARABÒ, di Rita Poggioli, Serie Rossa

Nicholas è un bambino con tanta fantasia e pochi amici. È timido e insicuro, non sa fare la lotta, non è bravo in piscina e neppure a scuola. Trascorre le giornate nella sua cameretta a disegnare. Per questo, il bullo Paolino e tutta la sua banda lo prendono in giro e non gli danno pace. Una sera, da un foglietto su cui aveva disegnato uno scarabocchio prende vita Scarabò, un personaggio divertente e stravagante, dal buffo linguaggio. Scarabò e Nicolas stringono amicizia e ne succederanno di tutti i colori!  Una storia per imparare a conoscersi meglio e a credere nelle proprie capacità. – Consigliato per le classi 2°-3°

 

QUELLI CHE CREDONO AI SOGNI, di Loredana Frescura, Serie Blu

Chi sono i protagonisti di questa storia? Ragazzini distratti come passeri al primo volo ma tenaci come formiche con la loro briciola di pane, silenziosi quanto basta per ascoltare il vento d’autunno tra le foglie ma chiacchieroni e pieni di risate quando rovesciano il gelato sulle loro felpe. Ragazzini che credono a una fata dei ricci piena di regole e di compiti, rispettano le regole ed eseguono i compiti. Ragazzini sognatori, i veri supereroi del nostro tempo: senza mantello, senza poteri di fuoco. Il loro potere è nella forza di stare insieme per dare un sogno alla vita. Un racconto delizioso, che invita a credere ai sogni e a fare di tutto perché essi si realizzino. – Consigliato per le classi 4°-5°

 

LE FIABE DEI FRATELLI GRIMM, riscritte da Sofia Gallo, I Classici

Ai fratelli Grimm si devono alcune tra le fiabe più care e più note ai bambini, animate da streghe, folletti, lupi e bambini alle prese con le prime sfide per diventare “grandi”.
zolo, Pelle d’orso, I musicanti di Brema, La saggia Ghita, Hänsel e Gretel, La Regina delle Api e tante altre fiabe trasporteranno i piccoli lettori in un mondo di coraggio, di amore, di allegria e di saggezza con una lettura piacevole per chi legge e per chi ascolta. – Consigliato per le classi 3°-4°

 

UN LEONE DI NOME PERICLE, di Manuela Piovesan, Un tuffo nella storia

La città di Atene, con la guida di Pericle, diventò la culla della cultura greca. Le arti e la filosofia furono incoraggiate e vennero realizzate opere che influenzano ancora il pensiero europeo. Tutti i cittadini partecipavano al governo della polis e ciò determinò la nascita della prima forma di democrazia. Nello stesso periodo, gli ateniesi combatterono contro Sparta, la città rivale, i cui abitanti erano dediti all’arte della guerra. Un romanzo sulla nascita della democrazia nell’antica Grecia e uno dei suoi più importanti rappresentanti. – Consigliato per le classi 4°-5°

 

IL MISTERO DELLE PIRAMIDI, di Valeria Conti, Un tuffo nella storia

Tiy e suo fratello Isesi, sulle tracce di due profanatori di tombe, entrano in una piramide colma di oggetti preparati per la vita ultraterrena della defunta e, inseguendo i malviventi, percorrono le terre inondate dalle acque del Nilo, per arrivare, infine, al cospetto del grandissimo faraone Chefren. Un racconto per affacciarsi sull’incredibile mondo dell’Antico Egitto e scoprire i segreti della scrittura, della mummificazione, delle tecniche di costruzione delle piramidi e la vita quotidiana degli Egizi. – Consigliato per le classi 4°-5°

 

Presto saranno disponibili schede e approfondimenti, continuate a seguirci!

Festival 6G, istigazione alla lettura

In questi giorni si sta svolgendo ad Avezzano, in provincia dell’Aquila, il Festival Sei Giornate In Cerca d’Autore, con la direzione artistica di Marina Siniscalchi.

Dal 27 giugno al 2 luglio, sei giorni di incontri, workshop, laboratori con alcuni dei più grandi autori italiani per ragazzi, che stanno incontrando i tantissimi i ragazzi dell’Istituto Comprensivo Statale “Mazzini-Fermi” e gli ospiti presenti.

C’eravamo anche noi martedì 27 giugno, con David Conati e il suo Il Campione che sarò, presentato con l’accompagnamento dal gruppo rap Senza Guinzaglio e in dialogo con Antonio Ferrara. Durante la serata, le classi della IV B e D hanno messo in scena lo spettacolo tratto da Un amico venuto dal mare, di Ivonne Mesturini. Con la regia di Mario Fracassi e la preziosa collaborazione delle insegnanti Patrizia Michetti, Franca Sistu e Maria Bracone, i bambini hanno saputo riportare la storia di Abdul sul palco, immergendosi nella storia e dando voce ai tanti personaggi protagonisti, riflettendo sui valori dell’integrazione, della diversità e dell’accoglienza.

Emozionante, nella parte finale, il dialogo sincero scaturito dall’incontro con l’autrice, che ha assistito allo spettacolo; circondata dai piccoli attori, Ivonne ha raccontato la sua storia di scrittrice e l’incontro con Abdul, dal quale è nato il libro. Curiosissimi, i bambini si sono lasciati catturare dalle sue parole e una dopo l’altra sono nate domande e richieste.

Valorizzare l’unicità che è in ognuno di noi e da cui nasce la bellezza, questo il messaggio affidato ai bambini ma anche agli adulti; come imparare a farlo? Senz’altro la lettura è un ottimo modo per cominciare. Leggendo storie, ci si allena alla scoperta, alla comprensione, alle mille sfaccettature che si aprono tra le pagine; le storie di carta diventano poi storie di vita quando si incontra l’altro, e con occhi “allenati”, si scorge meglio la bellezza e l’unicità di ogni persona.

 

Un video per… “Quelli che credono ai sogni”!

In occasione dell’uscita del nuovo libro di Loredana Frescura, Quelli che credono ai sogni (Mulino a Vento, Serie Blu) abbiamo fatto qualche domanda all’autrice che ha realizzato, con alcuni suoi ex alunni e le loro famiglie, un video spot per l’uscita.
 
Ciao Loredana. Da pochi giorni è uscito il tuo nuovo libro… chi sono, nella storia e nella quotidianità, “Quelli che credono ai sogni”? 
Quelli che credono ai sogni, sono tanti, moltissimi, tutti quelli che cercano di vivere non solo per se stessi ma per prima cosa cercano di migliorare se stessi e scoprono i propri talenti, le proprie passioni che poi riescono a condividere con gli altri. L’obiettivo è una vita piena, serena e felice a propria misura e somiglianza. 
 
Da bambini e da adulti, perché è importante continuare a sognare?
Sognare è progettare. Una vita senza progetti è un’esistenza vuota. Sognare sempre, da piccoli è più semplice perché meno costretti da orari, impegni, scadenze e anche diciamolo bollette e mutui! Insegnare la noia e viverla è assolutamente fondamentale per imparare a sognare. I sogni, i nostri desideri che si trasformano e prendono vita e corpo in progetti mediati dalla realtà e magari maggiormente fattibili, ci regalano il sogno della vita. 
 
Il protagonisti del video sono ragazzi che hai avuto modo di accompagnare nel percorso scolastico. Da insegnante agli insegnanti, come coltivare i sogni a scuola?
I miei ex alunni con i loro fratelli e sorelle mi hanno seguito in questo mio sogno. Sono moltissimi anni che cerco di unire al libro un contributo di immagini e di musica e se potessi anche di odori e di sapori e di consistenze (un altro mio sogno) per dare al libro una copertina in più. Con entusiasmo hanno aderito e giocato a fare i supereroi. Così come mi hanno sempre seguita nei cinque anni trascorsi insieme, leggendo tanti libri, discutendo, studiando la grammatica, recitando, scrivendo, annoiandosi… Sì ho coltivato la noia! Quella buona e generosa che offre a tutti altre possibilità, altri sviluppi, una incredibile spinta all’immaginazione. Ma la noia ha bisogno di tempi “liberi” da impegni. Ci siamo voluti bene, molto, e ce ne vogliamo, perché insieme ci siamo anche “annoiati”.
 
Da ultimo, una curiosità: da bambina sognavi di diventare una scrittrice?
Da piccola sognavo di fare….la parrucchiera. Oh sì! Volevo i capelli lisci delle mie compagne invece dei miei ribelli ricci. Però amavo così tanto leggere e alla fine ho capito che tagliare i capelli con un libro in mano non poteva essere produttivo!!! Così ho scelto un lavoro che mi tenesse vicina ai libri. Le maestre ci stanno proprio dentro ai libri! 
 
 Ora non vi resta che guardare il video!

Simona Dolce conquista il 2° posto al Premio Elsa Morante!

Giovedì 25 maggio scorso si è svolta la cerimonia di proclamazione del supervincitore del Premio Elsa Morante – Ragazzi 2017. La mia vita all’ombra del mare di Simona Dolce, edito da Raffaello Ragazzi, già selezionato nella terzina vincitrice eletta dalla giuria tecnica, si è posizionato al 2° posto nelle votazioni della giuria popolare, formata dalle scuole che hanno aderito al Premio.

Un traguardo di cui siamo orgogliosi, a conclusione di un percorso che ha visto tantissimi studenti di tutt’Italia leggere con entusiasmo il romanzo e misurarsi con un tema delicato e fondamentale come quello della legalità.

Il libro racconta la lotta contro la mafia di Padre Pino Puglisi attraverso la storia di Salvatore, uno dei “suoi” bambini del quartiere Brancaccio, sullo sfondo della Palermo nell’estate del ’93. È un romanzo che incoraggia i ragazzi a cercare sempre il perché delle cose e a “scegliere da che parte stare”, come scrive Maria Falcone, presidente della fondazione Giovanni e Francesca Falcone, nella lettera a chiusura del volume.

Vi ricordiamo e segnaliamo la possibilità di organizzare un incontro con l’autrice per il prossimo anno scolastico, per avere tutte le informazioni scrivete a: promozione@raffaelloeditrice.it

Ecco i VINCITORI del concorso UN LIBRO TUTTO MIO!

Siamo orgogliosi, felici e già al lavoro per la prossima edizione: il concorso “Un libro tutto mio” si è concluso, ci avete regalato dei lavori meravigliosi!

Vi ringraziamo per i vostri numerosi e preziosi contributi, testimonianza della passione e dell’impegno che animano tanti insegnanti di tutt’Italia nell’educare alla lettura.

I lavori sono stati vagliati e giudicati dalla giuria, così composta:

  • EMANUELE RAMINI, responsabile del settore narrativa (Presidente di giuria);
  • MAURO AQUILANTI, responsabile del team grafico della casa editrice;
  • SALVATORE PASSARETTA, responsabile commerciale del settore narrativa e varia.

Di seguito, ecco le classi vincitrici e le motivazioni della giuria:

Percorso A – DIVENTO EDITORE

VINCITORI Premio
50 libri Scuola Primaria di Montemarciano (AN) – 1A Direzione Didattica 1 Circolo Capoterra – 2A I.C. “Dalla Chiesa” – Lecce – 3A I.C. “Pirandello” – Carlentini – 4A e 4B Scuola “Madre Mazzarello” – Asti – 5
40 libri Scuola Primaria “U. Cipolli” – Pisa – 1A I.C. “Galileo Ferraris” – Vercelli – 2A e 2B Scuola Primaria Fornace Fagioli – I.C. “C. G. Cesare” – Osimo (AN) – 3A I.C. “Margherita Hack” – Assago – 4A Scuola Primaria “II giugno” – Vicenza – 5A e 5B
30 libri Scuola Primaria “Umberto I”  – Piove di Sacco – 1A e 1B Scuola Primaria “Villapinta” – Sondrio – 2 Scuola Primaria “Manzoni” – Parabiago – 3B Scuola Primaria “Don Lorenzo Milani” – Carpi – 4A Scuola Primaria “San Giovanni Bosco” – Bari – 5C

Scopri tutti i lavori del percorso A:

Classe 1 Classe 2 Classe 3 Classe 4 Classe 5

Percorso B – AMO LEGGERE

VINCITORI Premio Classe unica
1° ex-aequo 50 libri di narrativa Scuola Primaria “E. De Amicis” – Acquarica del capo (Le) – classe 2B
1° ex-aequo 50 libri di narrativa Scuola Primaria Avellino – classi 5A e 5B
1° ex-aequo 50 libri di narrativa Scuola Primaria Fornace Fagioli – I.C. “C. G. Cesare” – Osimo – classe 3C

Scopri tutti i lavori del percorso B:

Tutte le classi

 

Le copertine risultate vincitrici del primo percorso, DIVENTO EDITORE, hanno queste caratteristiche:

Elaborazione grafica del disegno di copertina

Le copertine vincitrici sono composte da immagini semplice e accattivanti che danno immediatamente il messaggio del racconto e catturano l’attenzione di chi osserva. I disegni hanno colori vivaci e molto nitidi, dei personaggi in primo piano e uno sfondo di ambientazione tenue e meno vistoso.

Composizione del titolo

I titoli sono stati posizionati nella parte alta della copertina, scritti con un carattere chiaro, evidente e ben leggibile.  

Stesura della sinossi e della biografia dell’autore

Il riassunto finale incuriosisce. Gli spunti offerti stimolano all’approfondimento del libro con la lettura, senza rivelare troppo del racconto o elencare i vari personaggi e gli episodi. La biografia dell’autore è stata resa in  maniera curiosa, creativa e divertente.

 

I tre lavori vincitori del percorso AMO LEGGERE si distinguono per:

Scuola Primaria Fornace Fagioli – Istituto Comprensivo “C. G. Cesare” – Osimo – classe 3C

LAPBOOK – Il Grande Cammino di Sara Ortenzi

Il lavoro si presenta come elaborazione originale e creativa di conoscenze, ricco di spunti per approfondimenti disciplinari fra loro integrati. Significativa la scelta del lapbook come strumento  di sviluppo di competenze e modalità di comunicazione efficace. La flessibilità della proposta permette un utilizzo del materiale in un’ottica trasversale e inclusiva. Attraverso l’utilizzo del lapbook la didattica della storia, in particolare della cosiddetta “storia profonda”, viene resa concreta e tangibile.

Scuola Primaria “E. De Amicis” – Acquarica del capo (Le) – classe 2B

CODING – Alla ricerca dei colori perduti di Maria Strianese

Il lavoro presenta caratteri di originalità e di creatività, nella proposta di un’efficace animazione alla lettura. Le tematiche ecologiche e di cittadinanza attiva che sottendono al racconto “Alla ricerca dei colori perduti” vengono affrontate in maniera innovativa e accattivante. La realizzazione di un progetto lettura legato al Coding rappresenta una scelta strategica per lo sviluppo delle competenze digitali, in un’ottica di integrazione dei saperi, per sviluppare competenze e attivare strategie metacognitive grazie alla metodologia del learning-by-doing, rendendo gli alunni consapevoli dei processi che vivono, stimolati in modo autentico alla collaborazione e alla condivisione.

Scuola Primaria Avellino – classi 5A e 5B

GIOCO DELL’OCA – Un amico venuto dal mare di Ivonne Mesturini

Il lavoro sceglie efficacemente la dimensione dell’imparare facendo, con un’attenzione significativa alla dimensione ludica e collaborativa. Il gioco rende gli alunni protagonisti, sviluppa la capacità relazionale, per dare rilievo ai valori dell’integrazione e del multiculturalismo. Così, le tematiche del testo “Un amico venuto dal mare”, importanti e di difficile trattazione socio-economica, sono state presentate ai bambini in modo intelligente e interattivo.

Vi ringraziamo ancora per la passione e la creatività che abbiamo scorso tra i contributi, che pubblicheremo qui nei prossimi giorni. L’e-book per tutti i partecipanti è in arrivo!

Contattateci

Hai delle domande? Vuoi inviarci dei suggerimenti o un tuo progetto?
Inviaci un'e-mail o un messaggio sui nostri account social.

Visita i nostri siti

Raffaello Ragazzi Il Mulino a Vento