fbpx

#BOOKCLUB: “Il mondo mi riguarda”

|

Un identikit del libro e tante attività da mettere in pratica a casa e a scuola

Ciò che accade intorno a me, il destino delle persone, degli animali, delle piante mi sta a cuore, mi riguarda in prima persona. Questo è il concetto che sta alla base del volume “Il mondo mi riguarda” di Clelia Lombardo, appena uscito nella collana Mondo Diritto, Raffaello Editrice

Il titolo ricorda il motto I care, stampato sulle pareti della scuola di Barbiana, basata su questo principio da Don Lorenzo Milani che pensava a una scuola che fosse soprattutto per tutti.

Scopri il libro su Dai, Leggiamo!

CHI LO HA SCRITTO?

Clelia Lombardo vive a Palermo, dove insegna filosofia in un liceo. Si occupa da molti anni di progetti lettura, di educazione di genere e legalità. Per il libro La ragazza che sognava la libertà (Gruppo Editoriale Raffaello, 2020) ha ricevuto il Premio Rita Atria, Kaos Festival 2020. Ha pubblicato poesie, racconti, opere teatrali e fiabe illustrate. Fa parte de Le Ortique, un collettivo di autrici che ridà voce alle artiste dimenticate, e dell’Associazione Piccoli Maestri, scuola di lettura per ragazze e ragazzi.

DI COSA PARLA?

Parla di bambini e bambine e anche di adulti che, nella loro vita di tutti i giorni, scelgono di compiere gesti significativi, di valore, per andare oltre l’indifferenza e dare un contributo alla realizzazione di un mondo migliore.

Parla di Cristina, una bambina che rallegra con le farfalle il suo quartiere squallido e trascurato; di Bijay che promuove un’iniziativa per far sì che i suoi genitori bengalesi imparino la lingua che si parla in Italia, il paese che li accoglie; di Ilenia che organizza una raccolta di soldi per aiutare la famiglia della sua amica Alma a sostenere il costo di un complesso intervento chirurgico. Sono dieci storie che raccontano come sia possibile ogni giorno compiere azioni che aiutino la costruzione di una società in cui i diritti civili siano garantiti a tutti e non riservati solo ai più fortunati

A CHI È DESTINATO?

A lettrici e lettori “esperti” che se la cavano bene anche con libri di oltre cento pagine, centoquaranta per l’esattezza, ma è destinato anche a tutti i “grandi” che hanno voglia di dedicare a figlie e figli, alunne e alunni il momento magico di una lettura condivisa.

COME POSSIAMO GIOCARE CON QUESTO LIBRO?

Sono tantissimi i modi in cui si traggono spunti dalla lettura di questo libro per giocare con i bambini e le bambine, eccone alcuni:

IL GIOCO DELLE FRASI in cui l’adulto o il lettore più esperto legge frasi prese dal libro e l’altro deve indovinare da chi sono state pronunciate.
LA LETTURA SBAGLIATA in cui l’adulto legge un brano del libro sbagliando una parola che l’ascoltatore deve scoprire e gridare “sbagliato!”
C’È O NON C’È? In cui l’adulto nomina un oggetto, un animale o una persona e l’ascoltatore deve ricordare se è nominato nel libro.
IL GIOCO PIÙ BELLO DI TUTTI resta quello di stare vicini vicini e ascoltare la voce di chi ti vuole bene mentre ti legge una storia per poi… parlarne, riderne o piangerne insieme.

YouTube player
Scopri il libro attraverso le parole dell’autrice!

di Patrizia Ceccarelli

Copyright © Raffaello Libri S.p.A. | P. IVA 01479570424 | Dati Societari | Privacy Policy | Cookie Policy